English
Italiano
MENU PRINCIPALE
ORGANIZZAZIONE
PREPARAZIONE
STORIA
DATI TECNICI
Award ricevuti
Date un'occhiata!
HTML 4.01 valido
convalida HTML 4.01!
Corpi della Regia Marina e loro compiti

Ciò che segue è tratto da un documento del Ministero della Marina, direzione generale del personale e dei servizi miitari, 1939:

I corpi militari della Regia Marina

  • il corpo di Stato Maggiore
  • il corpo del Genio Navale
  • il corpo delle Armi Navali
  • il corpo Sanitario militare marittimo (ufficiali medici e ufficiali chimici farmacisti)
  • il corpo di Commissariato militare marittimo
  • il corpo delle Capitanerie di porto
  • il corpo Reale Equipaggi Marittimi (ufficiali dei seguenti ruoli: servizi nautici, servizi tecnici, servizi radiotelegrafici, servizi macchina e servizi contabili). Il suddetto corpo comprende anche un sottotenente direttore del corpo musicale.

Le funzioni spettanti ai corpi suddetti sono le seguenti:

1°) Per gli ufficiali di Stato Maggiore:

  1. coprire la carica di Capo di Stato di Stato Maggiore della Marina e Sottocapo di Stato Maggiore della Marina;
  2. coprire le cariche prescritte dall'ordinamento del Ministero della Marina;
  3. armare, guidare, comandare, disarmare le navi dello Stato, ed assumerne la responsabilità e la custodia nei porti militari e negli arsenali;
  4. comandare le forze navali comunque costituite;
  5. comandare i dipartimenti e i comandi militari marittimi, comandare le difese marittime, i depositi, i distaccamenti del corpo reale equipaggi marittimi, comandare, dirigere gli arsenali ed analoghi stabilimenti di lavoro, comandare e dirigere gli istituti e le scuole della Regia Marina;
  6. dirigere a bordo, ed eventualmente a terra, i servizi delle artiglierie e delle armi subacquee e provvedere, a bordo, alle relative sistemazioni e al munizionamento, in concorso con gli ufficiali armi navali, ed amministrare il relativo materiale;
  7. dirigere a bordo, ed eventualmente a terra, i servizi elettrici eccettuati quelli per la propulsione delle navi; dirigere a bordo e a terra i servizi delle comunicazioni e in particolare quanto si riferisce alla radiotecnica;
  8. dirigere i servizi semaforici ed areonautici occorrenti alla Regia Marina ed amministrarne il materiale;
  9. dirigere il servizio idrografico ed astronomico, quello dei fari e dei segnalamenti marittimi, ed ogni altro servizio attinente alla nautica, ed amministrarne il materiale;
  10. dirigere e compiere gli studi per la preparazione alla guerra delle forze marittime;
  11. concorrere alla sorveglianza sulle lavorazioni affidate alla industria privata e ai relativi collaudi;
  12. presiedere il Comitato degli Ammiragli e farne parte, presiedere il Consiglio Superiore di Marina e farne parte; presiedere il Comitato Superiore di coordinamento per i progetti tecnici e farne parte;
  13. far parte del Comitato per i progetti delle navi e del Comitato per i progetti delle armi navali;
  14. far parte della Commissione permanente per gli esperimenti del materiale da guerra;
  15. eseguire le ispezioni generali e quelle sul funzionamento dei servizi di propria competenza;
  16. adempiere gli incarichi di Aiutante di Campo Generale e Aiutante di Campo di Sua Maestà il Re Imperatore e dei Reali Principi;
  17. adempiere gli incarichi di addetti navali all'estero;
  18. presiedere le giunte di ricezione e di verifica.

2°) Per gli ufficiali del Genio Navale:

  1. progettare le navi dello Stato in base ai programmi stabiliti dagli organi competenti;
  2. costruire, provvedere, raddobbare le navi dello Stato, le macchine e gli attrezzi relativi; costruire, provvedere, montare, riparare gli impianti elettrici di propulsione delle Regie Navi;
  3. coprire le cariche prescritte dall'ordinamento del Ministero della Marina;
  4. imbarcare sulle navi per esercitare funzioni inerenti al proprio servizio, per la direzione e l'esercizio degli apparati motori e generatori e relativi macchinari ausiliari, compresi gli impianti elettrici per la propulsione;
  5. dirigere ed amministrare i lavori degli arsenali e stabilimenti della R. Marina per il servizio delle costruzioni navali e delle macchine;
  6. vigilare i lavori di competenza del corpo, che sono eseguiti dalla industria privata per conto della R. Marina;
  7. far parte del Consiglio Superiore di Marina;
  8. far parte del Comitato Superiore per i progetti tecnici;
  9. presiedere e far parte del Comitato per i progetti delle navi;
  10. far parte del Comitato progetti armi navali;
  11. far parte della Commissione permanente per gli esperimenti del materiale da guerra;
  12. dirigere le stazioni di forza e di luce nei Regi Arsenali e stabilimenti di lavoro;
  13. acquistare, conservare, erogare i combustibili solidi e liquidi e le materie lubrificanti;
  14. provvedere ad ogni altro servizio tecnico relativo alle costruzioni navali occorrenti alla R. Marina;
  15. presiedere le Giunte di ricezione e di verifica.

3°) Per gli ufficiali delle Armi Navali:

  1. in base ai programmi stabiliti dagli organi competenti, studiare l'armamento delle navi di nuova costruzione e provvedere all'acquisto ed alla sistemazione dei relativi impianti; studiare e provvedere le nuove armi, i materiali d'armamento, quelli per il servizio ottico, quelli per il servizio elettrico e radiotecnico, eccettuata gli apparecchi elettrici per la populsione delle navi;
  2. coprire le cariche prescritte dall'ordinamento del Ministero della Marina;
  3. imbarcare sulle nevi per esercitare funzioni inerenti al proprio servizio;
  4. dirigere i lavori di costruzione, di armamento, di riparazione e modifica del materiale di cui al comma 1;
  5. dirigere ed amministrare i lavori nelle officine degli arsenali e stabilimenti della Regia Marina per i servizi di cui al comma 1, e per i lavori del materiale elettrico di propria competenza e del materiale radiotecnico;
  6. vigilare i lavori di competenza del Corpo che sono eseguiti dall'industria privata per conto della Regia Marina;
  7. far parte del Consiglio Superiore di Marina;
  8. far parte del Comitato Superiore per i progetti tecnici;
  9. presiedere e far parte del Comitato per i progetti armi navali;
  10. far parte del Comitato per i progetti delle navi
  11. presiedere la Commissione permanente per gli esperimenti del materiale da guerra e farne parte;
  12. provvedere ad ogni altro servizio tecnico relativo ai servizi di cui al comma 1;
  13. provvedere al servizio automobilistico della Regia Marina ed amministrarne il materiale;
  14. presiedere le Giunte di ricezione e di verifica.

4°) Per gli ufficiali del Corpo Sanitario:

A) Agli Ufficiali medici:

  1. il servizio medico chirurgico occorrente alla Regia marina, sia a terra che a bordo;
  2. coprire le cariche prescritte dall'ordinamento del Ministero della Marina;
  3. la direzione e l'amministrazione degli ospedali della Regia Marina e l'amministrazione del materiale ospedaliero, sia a terra che a bordo;
  4. eseguire le visite mediche disciplinari e quelle medico-legali;
  5. mettere a disposizione del Commissariato per l'emigrazione il personale medico previsto dalle disposizioni vigenti per l'esercizio della assistenza igenico-sanitaria degli emigranti, sia a terra che su piroscafi adibiti all'emigrazione;
  6. eseguire le ispezioni di carattere tecnico-sanitario agli stabilimenti di cura della Regia Marina ed effettuare ogni altro servizio sanitario per la Regia Marina;
  7. far parte del Consiglio Superiore di Marina.

B) Agli Ufficiali chimici farmacisti:

  1. il servizio farmaceutico.

5°) Per gli ufficiali di Commissariato:

  1. dirigere il servizio tecnico amministrativo delle sussistenze per la Regia Marina, del vestiario dei militari del Corpo reale equipaggi marittimi, dei materiali di consumo e casermaggio, delle dotazioni per mense, nonchè dei tessuti e delle tele di qualunque genere;
  2. coprire le cariche prescritte dall'ordinamento del Ministero della Marina;
  3. amministrare il fondo scorta per le Regie navi e per gli Enti a terra, sovraintendere alla gestione della cassa dei Comandi militari marittimi, provvedere alla tenuta delle scritture relative;
  4. imbarcare sulle regie navi ed avere destinazione presso i Comandi, gli istituti, arsenali e stabilimenti della Regia Marina per il funzionamento dei servizi logistici ed amministrativi;
  5. disimpegnare l'incarico di capi servizio di segreteria presso Enti militari a terra;
  6. coadiuvare gli ufficiali di stato maggiore nelle ispezioni generali;
  7. eseguire le ispezioni tecnico-amministrative e contabilità dei servizi direttamente gestiti, procedere alla regolamentazione dei servizi stessi e concorrere a quella dei servizi amministrativi ai quali sono destinati ufficiali del corpo;
  8. far parte del Consiglio Superiore di Marina.
  9. provvedere ad ogni altro servizio di carattere logistico amministrativo relativo al rifornimento e vettovagliamento o che richieda le speciali cognizioni tecniche, giuridiche, commerciali del corpo di commissariato.

6°) Per gli ufficiali delle Capitanerie di Porto:

  1. coprire presso l?amministrazione centrale le cariche previste dall'ordinamento della Marina mercantile;
  2. dirigere i servizi delle circoscrizioni territoriali della Marina mercantile, comandare i porti e regolare tutte le attività che in esse si svolgono;
  3. esercitare funzioni di controllo e di polizia sui cantieri e stabilimenti meccanici navali, applicare le leggi a favore delle industrie e delle costruzioni e sovraintendere all'Istituto della proprietà ed ipoteca navale;
  4. verificare l'armamento e l'idoneità delle navi mercantili in relazione ai servizi cui sono adibite, liquidare le tasse di ancoraggio e i diritti marittimi;
  5. dirigere i soccorsi alle navi pericolanti, dare assistenza ai naufraghi; presiedere le Commissioni d'inchiesta sui sinistri marittimi delle navi della Marina mercantile, istruire le azioni generose compiute in mare;
  6. provvedere alla iscrizione, al conferimento dei gradi ed alla tutela sociale e giuridica della gente di mare;
  7. esercitare il potere disciplinare e la giurisdizione civile e penale secondo le competenze stabilite dalle leggi;
  8. amministrare il demanio pubblico marittimo;
  9. esercitare la vigilanza tecnica sulla pesca marittima; presiedere le Commissioni dipartimentali di pesca e attuare i provvedimenti a favore dei pescatori;
  10. presiedere i Consigli di leva marittima e farne parte, adempiere alle operazioni per la formazione del contingente di leva; arruolare ed avviare gli iscritti sotto le armi; tenere i ruoli e le matricole degli uomini in congedo illimitato, compiere le operazioni inerenti alla mobilitazione dell'armata;
  11. concorrere alla difesa marittima e costiera, ai servizi ausiliari e logistici dell'armata, all'applicazione delle norme del diritto internazionale marittimo e all'esercizio della polizia militare;
  12. far parte del Consiglio Superiore della marina mercantile;
  13. adempiere ogni altro servizio che abbia attinenza con quelli sovraindicati.

7°) Per gli ufficiali del Corpo Reale Equipaggi Marittimi:

  1. Coadiuvare con mansioni esecutive nelle loro attribuzioni, a terra e a bordo, gli ufficiali degli altri Corpi militari della regia Marina, coprendo gli incarichi fissati dalle apposite tabelle delle destinazioni stabilite dal Ministero o gli incarichi che vengono loro attribuiti con disposizione ministeriale;

Nota: gli ufficiali in Servizio Permanente Effettivo, che quindi avevano frequantato l'Accademia Navale, potevano a seconda del corso scelto accedere a uno dei primi 6 Corpi (con l'eccezione quindi del C.R.E.M.). Invece gli ufficiali di complemento, reclutati tra diplomati e laureati, venivano arruolati nel C.R.E.M. con alcune eccezioni; i diplomati negli Istituti Tecnici Nautici, se provenienti dall'indirizzo di studi "capitani", venivano assegnati al Corpo di Stato Maggiore, e alcuni laureati che potevano essere assegnati a corpi attinenti il loro corso di studi (ad esempio ingegneri navali al corpo Genio Navale, dottori in economia e commercio al corpo di Commissariato, ecc.).


Inizio pagina

CONTATTI E RICERCA


Cerca nel sito: Google
Nota: "Children's Online Privacy Protection Act"
La Children's Online Privacy Protection Act del 21 aprile 2000 è una regolamentazione americana, ma che mi sembra corretta. Di conseguenza, se avete meno di 13 anni, vi invito a non inviare informazioni personali a questo sito sia firmando il mio guestbook che mandandomi email che contengano il vostro nome, età, indirizzo email, o qualsivoglia informazione personale o che permetta di contattarvi. Per inviare a questo sito informazioni personali dovete ottenere il permesso dei vostri genitori.

Il contenuto del sito non può essere pubblicato o messo in mirroring su un altro server senza permesso scritto del webmaster.