Google Chrome, c’è da preoccuparsi? Tutti hanno notato il piccolo ‘dettaglio’: ecco cosa indica

Molti utenti del web hanno notato un dettaglio su Chrome che non è passato inosservato: c’è da preoccuparsi? Cosa sapere.

Internet e, in particolare, Google Chrome sono ormai indispensabili nel quotidiano di ognuno di noi. Utilizziamo, infatti, il web in ogni sfera della vita, dal lavoro ai rapporti personali, così come per prenotare una vacanza o una visita medica. Per questo motivo non è passato inosservato un dettaglio che riguarda il celebre motore di ricerca e che ha destato la preoccupazione di una buona parte degli utenti. Di che si tratta?

Google nuova icona sulle schede
Cos’è la nuova icona sulle schede google Icsm.it

Se siamo avvezzi ad usare Google Chrome ogni giorno non ci farà sfuggita la “novità” che, da qualche tempo, fa capolino all’apertura di alcune pagine web (o di tutte). In un primo momento, magari, l’abbiamo semplicemente ignorata, pensando ad una cosa momentanea. Adesso, però, sempre più persone si interrogano a riguardo: cos’è questa icona, cosa significa? C’è da preoccuparsi?

Il dettaglio di Google Chrome che non sfugge agli utenti: di che si tratta?

Ebbene, chi utilizza l’ultima versione aggiornata del motore di ricerca non ha potuto fare a meno di notare che, all’apertura di una scheda, ecco che fa capolino in alto, sulla finestra, una strana icona. Dalla forma rotonda, in parte tratteggiata e in parte continua, questa immagine racchiude l’icona che rappresenta i vari siti su cui stiamo navigando con Chrome. Ma per quale motivo compare e, soprattutto, è pericolosa, c’è da preoccuparsi?

Nuova icona google funzione
Cosa indica la nuova icona che compare su Google Icsm.it

Ebbene, la risposta è no, assolutamente. Si tratta, infatti, solo di una sorta di “certificazione” che ci conferma che il motore di ricerca sta utilizzando la funzione di “Risparmio memoria”. Cosa significa? Dunque, tutti sappiamo che ad ogni apertura di finestra su Google il programma occupa una certa quantità di memoria RAM. A seconda del livello di complessità delle operazioni e dei siti a cui accediamo, il volume della memoria occupata aumenta.

Immaginiamo, dunque, un recipiente che si riempie in modo esponenziale. Grazie alla funzione “Risparmio memoria”, Google riesce a gestire la cosa. In che modo? “Esaminando” le abitudini del nostro browser e rimuovendo dalla memoria le schede non attive, che non utilizziamo da tempo o con cui non interagiamo. Dunque cosa ci dice questo cerchietto che compare sulla nostra pagina? L’icona indica, appunto, un contenuto “dormiente” ovvero un sito o una pagina con cui non abbiamo interagito di frequente o di recente. Niente di cui preoccuparsi, dunque, nessuna anomalia di funzionamento.

Impostazioni privacy