It.Cultura.Storia.Militare On-Line
invia stampa testo grande testo standard
Bookmark and Share
[HOME] > [icsm WORLD] > [Reportage: Vallo Alpino]
Vallo Alpino: Caposaldo Valle Stretta - Caserma n. XXIII
di Gianfranco Genta © (07/07)
Costruita nel 1937 e destinata ad ospitare 70 uomini di presidio alle opere dell'omonimo caposaldo la caserma XXIII è posizionata all'imbocco della Valle Stretta ad una quota di circa 1500 m, sulle pendici settentrionali della Guglia Rossa in prossimità del lago di Sette Fontane. E' una costruzione di due piani, addossata alla parete rocciosa in posizione protetta e defilata ad un eventuale fuoco avversario. Alla medesima è annessa una postazione in caverna per mitragliatrice destinata a battere, con il suo fuoco,il camminamento della diga del lago di Sette Fontane. E' forse l'unico caso nel settore VIII di caserma dotata di una postazione in caverna per mitragliatrice.

I due piani ospitavano le camerate, le latrine ed i vari servizi logistici.

Al piano terreno, in prossimità delle latrine ubicate sul lato Ovest partiva il corridoio in caverna che dopo aver attraversato un ricovero conduceva alla casamatta della mitragliatrice.

Una frana, precipitata dal pendio soprastante ha danneggiato il tetto e il piano superiore della caserma.

Interessanti, all'interno della caserma scritte dell'epoca, alcune delle quali ancora perfettamente leggibili. Le ormai precarie condizioni di stabilità del fabbricato consigliano estrema prudenza nel corso della visita interna, mentre la visita alla postazione della mitragliatrice non presenta problemi.

La caserma è raggiungibile in pochi minuti di cammino imboccando la traccia di sentiero che parte a sinistra del cippo di confine n.56 della strada che da Pian del Colle conduce in Valle Stretta.

La visita descritta è stata effettuata dallo scrivente il 6 maggio 2007.

Come sempre spero che le foto, meglio delle parole illustrino l'opera.

Foto 1: il cippo di confine Italia-Francia n.56 sulla strada che conduce in Valle Stretta. Sulla sinistra del cippo si intravede il sentiero che conduce alla caserma,visibile al centro. Foto 2: la Caserma XXIII vista dai pressi del Centro n.39.
Foto 3: la caserma vista dal sentiero di arrivo. Foto 4: vista dell'interno di una stanza.
Foto 5: interno con sulla parete una scritta che ricorda le perdite e le onorificenze concesse durante il 1° Conflitto Mondiale. Foto 6: il corridoio, lato monte, che al piano terra unisce le varie stanze. Alla fine dello stesso e presente una derivazione a T, il ramo di sx conduce alla postazione in caverna,quello a dx alle latrine.
Foto 7: resti di una scritta dell'epoca. Foto 8: resti di scritta.
Foto 9: resti di scritta. Foto 10: resti di scritta.
Foto 11: il lato N della caserma. Si possono notare il cornicione crollato e sullo sfondo il locale latrine del piano terreno. Foto 12: il vano latrine.
Foto 13: particolare della latrina. Foto 14: lavandino in pietra.
Foto 15: scala di accesso al primo piano. Foto 16: camerata al primo piano,praticamente tutto l'intonaco del soffitto è caduto sul pavimento a causa della frana.
Foto 17: il lato Ovest della camerata. Foto 18: il corridoio di collegamento al primo piano lato monte,qui la frana non ha praticamente provocato danni.
Foto 19: locale latrine al primo piano. Foto 20: qui il lavandino è stato asportato.
Foto 21: masso della frana in bilico sul terrazzino del primo piano. Foto 22: l'estremità Ovest del terrazzino del primo piano. Visibili sullo sfondo il lago e la diga di Sette Fontane.
Foto 23: si scende e via verso la postazione in caverna. Foto 24: la caserma XXIII e visibile a destra, la cannoniera della postazione in caverna.
Foto 25: di fronte, il corridoio rivestito che conduce al ricovero e alla casamatta. Foto 26: il corridoio verso il ricovero.
Foto 27: il lato Ovest del ricovero. Foto 28: dal ricovero verso la casamatta della mitragliatrice.
Foto 29: si intravede la feritoia dell'arma. Foto 30: la casamatta dell'arma.
Foto 31: particolare della tubazione dell'aria per il servente dell'arma. Foto 32: particolare della piastra corazzata piana di protezione.
Foto 33: tubazione dell'aria verso la casamatta. Foto 34: il lago e la diga visti dalla feritoia dell'arma.
Foto 35: verso l'uscita. Il corridoio rivestito che dalla casamatta conduce al ricovero. Foto 36: il lato Est del ricovero.
Foto 37: inizio del corridoio che dal ricovero conduce all'uscita. Foto 38: l'uscita, al piano terra sul lato Ovest della caserma.
Foto 39: il piano terra della caserma visto da Ovest. Foto 40: particolare della frana che ha investito la caserma. Notare il cornicione crollato.
RIPRODUZIONE RISERVATA ©
[HOME] > [icsm WORLD] > [Reportage: Vallo Alpino]