Chiudi finestra

Henry Fonda
di Piero F.

Henry J. Fonda (1905-1982) è stato uno dei più grandi attori americani del XX secolo, ma non è mai diventato un divo, cioè oggetto di venerazione da parte di stuoli di fans. Ciò è dovuto all'immagine tranquilla e pacata che conferiva ai suoi personaggi: immagine, del resto, tipica del common people del Midwest americano (era nato nel Nebraska, si laureò in giornalismo nel Minnesota). Anche se da noi si è cercato spesso di vantare una sua ascendenza italiana, i suoi antenati giunsero in America dall'Olanda, e una famiglia Fonda (forse discendente di mercanti genovesi) esisteva in quel paese dal XV secolo. Attore antiromantico per eccellenza, non girò mai una scena in cui fosse dominato dalla passione, di qualsiasi tipo essa sia, ma, al contrario, la sua flemma e il suo autocontrollo presupponevano un'elevata integrità morale, e ne facevano l'interprete ideale per figure importanti e di grande responsabilità (presidenti U.S.A., uomini di governo, militari di alto grado). Dopo un debutto a Broadway nel 1929 (il teatro rimase sempre la sua passione, e periodicamente lo allontanava dal cinema anche per anni), approdò a Hollywood nel 1934: la sua prima parte di Presidente la ebbe già nel 1939 (Alba di gloria, in cui interpretava Lincoln da giovane), ma prima di specializzarsi in questi ruoli, fu tra l'altro il Tom Joad di Furore, e un indimenticabile Wyatt Earp in Sfida infernale. Con la maturità, e coi segni di essa sul volto, divenne definitivamente il simbolo dell'autorevolezza e del senso di responsabilità, interpretando sia in teatro che al cinema l'ufficiale di Marina Mr. Roberts, un personaggio che fece epoca. Negli anni '60 fu poi l'interprete ideale dei film di "fantapolitica" allora in voga, nei quali era invariabilmente Presidente, o candidato alla Presidenza, o segretario di Stato e simili. Fu quindi per gioco e per curiosità che accettò i primi ruoli da grand vilain offertigli dal western italiano (ad esempio, per Sergio Leone fu il cattivissimo bandito Frank in C'era una volta il West), e affermò in seguito che questa metamorfosi l'aveva divertito assai, dato che era ormai stanco del cliché in cui era ingabbiato da decenni.
Nel suo ultimo film, in cui appariva già molto malfermo di salute (Sul lago dorato, 1981), recitava per la prima e unica volta con la figlia Jane (abbastanza intuitivamente, ne interpretava il padre..)
Non si può ignorare, infatti, che Henry Fonda è il capostipite di una dinastia di attori: oltre a Jane (nata nel 1937), che è stata una grande star all'altezza del padre, il secondogenito Peter (1940) è certamente meno in vista, ma ha fatto numerosissimi film "underground", di cui il più celebre è Easy Rider (prodotto, scritto e interpretato da lui). Fonda fece in tempo a recitare almeno una volta anche con Peter, in Wanda Nevada (1979). A sua volta, la primogenita di Peter, Bridget (n. 1964), pur se non diverrà mai una grande star, ha già una discreta filmografia alle spalle.

WAR FILMS
Il personaggio tipico di Fonda è sempre stato un uomo di comando e di responsabilità, e nei film di ambiente militare era giocoforza che interpretasse alti ufficiali, dal tetragono e autoritario colonnello di Fort Apache, al paterno tenente di vascello di Mr. Roberts: ma il ruolo più sorprendente fu il cardinale Schuster di Mussolini ultimo atto!

Blockade, 1938 [Marco il ribelle]
Drums along the Mohawk, 1939 [La più grande avventura]
The immortal sergeant, 1943 [Il sergente immortale]
Fort Apache, 1948 [Il massacro di Fort Apache]
Mister Roberts, 1955 [Mister Roberts]
War and peace, 1956 [Guerra e pace, coproduzione italiana]
The longest day, 1962 [Il giorno più lungo]
Fail safe, 1964 [A prova d'errore]
Battle of the Bulge, 1965 [La battaglia dei giganti]
In Harm's way, 1965 [Prima vittoria]
Too late the hero / Suicide run, 1970 [Non è più tempo di eroi]
Mussolini: ultimo atto, 1974 (film di produzione italiana, non distribuito in USA)
Midway, 1976 [La battaglia di Midway]
Il grande attacco, 1978 (film italiano, titolo inglese "The great battle" o "Battle force")
RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Chiudi finestra