It.Cultura.Storia.Militare On-Line
invia stampa testo grande testo standard
Bookmark and Share
[HOME] > [icsm ARTICOLI] > [Documenti Italiani: Storici] > [Processi militari per crimini di guerra]
Processi militari per crimini di guerra
[torna indietro]

Il Ministro della Difesa

VISTO: il decreto ministeriale 12 Marzo 1976, con il quale fu disposta , ai sensi dell'art. 147, primo comma , n.2 del Codice penale, e fino a quanto perdurassero le gravi condizioni di salute che l'avevano motivata, la sospensione dell'esecuzione della pena dell'ergastolo per il reato di omicidio continuato pluriaggravato in danno di cittadini italiani e della pena di anni 15 di reclusione per il reato di requisizione arbitraria, inflitte, con sentenza del Tribunale militare territoriale di Roma in data 20 luglio 1948, divenuta esecutiva il 25 ottobre 1952, a Herbert Kappler., nato il 23 settembre 1907 a Stoccarda;

VISTO:il decreto ministeriale 12 Marzo 1976, con il quale fu disposta , ai sensi dell'art. 147, primo comma , n.2 del Codice penale, e fino a quanto perdurassero le gravi condizioni di salute che l'avevano motivata, la sospensione dell'esecuzione della pena dell'ergastolo per il reato di omicidio continuato pluriaggravato in danno di cittadini italiani e della pena di anni 15 di reclusione per il reato di requisizione arbitraria, inflitte, con sentenza del Tribunale militare territoriale di Roma in data 20 luglio 1948, divenuta esecutiva il 25 ottobre 1952, a Herbert Kappler., nato il 23 settembre 1907 a Stoccarda;

VISTA: la lettera n. 2c/69, in data 16 agosto 1977, con la quale il procuratore Generale militare della Repubblica inoltra la richiesta n.7/Ris.in pari data del Procuratore militare della Repubblica presso il Tribunale militare territoriale di Roma di revocare il suddetto decreto in base alla constatazione che il Kappler si è volontariamente sottratto, con la fuga dall'ospedale militare di Roma, ai periodici controlli diretti ad accertare il perdurare delle cause che determinarono la sospensione, mentre lo stesso comportamento induce a ritenere che l'infermita' fisica del condannato non costituisca, allo stato, assoluto impedimento alla restrizione dello stesso nel reclusorio militare di Gaeta;

VISTI: gli articoli 589 del Codice di procedura penale e 402 del Codice Penale militare di pace; 

D E C R E T A

 E' revocato, essendo venute a cessare le condizioni che lo avevano determinato, il decreto ministeriale 12 marzo 1976, con li quale fu disposto , ai sensi dell'art.147primo comma, n.2 del Codice penale, la sospensione dell'esecuzione della pena dell'ergastolo per il reato di omicidio continuato pluriaggravato in danno di cittadini italiani e della pena di anni 15 di reclusione per il reato di requisizione arbitraria inflitte con sentenza del tribunale militare territoriale di Roma in data 20 luglio 1948, divenuta esecutiva il 25 ottobre 1952, a Herbert Kappler., nato il 23 settembre1907 a Stoccarda.

Roma 16 agosto 1977

Il Ministro

[HOME] > [icsm ARTICOLI] > [Documenti Italiani: Storici] > [Processi militari per crimini di guerra]